« indietroavanti »

UISV


  
    Sommario

  LAVORO E PREVIDENZA
  
19/02/2002

CONTRATTO A TERMINE


Formazione e informazione


Al fine di prevenire i rischi specifici connessi all'esecuzione del lavoro da prestare, il datore di lavoro ha l'obbligo di fornire al lavoratore a tempo determinato una formazione sufficiente ed adeguata alle mansioni che gli saranno affidate.

Modalitą e strumenti per agevolare l'accesso ad opportunitą di formazione adeguate possono essere previsti dai contratti collettivi nazionali (art. 7).

E' demandato ai contratti collettivi il compito di definire le modalitą per informare i lavoratori a tempo determinato circa i posti che si rendessero disponibili nell'impresa, in modo da garantire loro le stesse possibilitą di ottenere posti duraturi che hanno gli altri lavoratori. I medesimi contratti collettivi devono anche definire le modalitą ed i contenuti delle informazione da rendere alle rappresentanze dei lavoratori in merito al lavoro a tempo determinato nell'azienda (art. 9).

La contrattualistica di settore, peraltro, gią da tempo ha inserito nei capitoli dei diritti di informazione, specifiche sezioni dedicate all'informativa verso le Organizzazioni sindacali / RSU circa le descrizione delle diverse forme di contratto di lavoro in atto nell'azienda.








 


Esponi i tuoi dubbi all' autore


Spedisci l' articolo a un amico